Dillo a Scarlett

2018-07-20 admin 3 min read No Comments

Dillo a Scarlett

2018-07-20 Scarlett 3 min read No Comments

Cara Scarlett,

oggi ho avuto una giornata orribile – l’ennesima – iniziata con uno snooze di troppo della mia sveglia, che ha generato una serie di catastrofi a catena che manco un domino da guinness dei primati. Non che in genere io sia particolarmente mattiniera, ma la notte scorsa erano le 2.37 quando sono riuscita a chiudere il kindle. E, anche a luce spenta, ho continuato a rimuginare su una delle mie storie preferite di sempre, finchè non mi sono arresa agli sbadigli.
– Hai mai letto qualcosa della Hoover? Dovresti, è fantastica. Puoi cominciare da un libro a caso.
Anche dalla sua lista della spesa. Per dire. –
Comunque.

Non sto a soffermarmi sul fatto che stamattina mi sono vestita a caso, dovendo limitare la mia scelta all’unica camicia pulita rimasta nell’armadio e all’ultimo paio di pantaloni che ancora mi si abbottona, nè sul traffico in cui sono rimasta imbottigliata o sui venticinque minuti di ritardo con cui sono arrivata a lavoro (per la terza volta questa settimana).
Tralascio pure le nove ore chiusa in ufficio, impegnata a cercare soluzioni a problemi creati da altri.

La catastrofe si è abbattuta su di me stasera quando, prima di tornare a casa – ben oltre l’orario di lavoro per recuperare il ritardo di stamattina – sono entrata nella sala riunioni accanto al mio ufficio e ho beccato il mio ragazzo con la lingua infilata nella gola di S. delle Risorse Umane e le mani sotto la sua gonna.
E sai qual’è la cosa peggiore?
Che, oltre allo sbigottimento e al fastidio per dover gestire l’ennesima delusione nella mia vita del ca@@o, non ho provato altro. Niente dolore, niente rimpianto, nemmeno una lacrima. Forse addirittura me l’aspettavo, ma era comunque facile e sicuro avere qualcuno accanto.

Così ora mi ritrovo qui, a sfogarmi con te, mentre sorseggio un bicchiere di vino e tengo tra le dita una sigaretta. Spenta. Perchè sto cercando di smettere. 
Perchè questa sono io: la regina del vorrei-ma-non-ho-il-coraggio, del da-lunedì-a-dieta…

Quindi, cara Scarlett, la mia domanda è…

Conosci un rimedio infallibile per togliere le macchie di sangue dalla mia camicetta di seta preferita, senza che rimangano aloni?
(No, non gli ho tirato un cazzotto nei denti. Però mentre stavo cercando di sgusciare via senza esser vista sono inciampata e finita di faccia contro uno spigolo.)

Ma, soprattutto, che tu sappia, i lassativi li vendono senza ricetta? Secondo te qual’è la dose massima che può assumere un adulto di 70Kg, prima che si renda necessario un ricovero per disidratazione?

Stacanovista incauta

 

Risposta seria

Cara Stacanovista incauta,

se il sangue non è ancora completamente secco lavalo con acqua fredda e sapone di Marsiglia, altrimenti prova con la lavanderia sotto casa. E abbandona ogni proposito di vendetta. Noi donne del XXI secolo siamo esseri superiori… certi uomini, semplicemente, non ci meritano. Piuttosto passa oltre, iscriviti in palestra ed esci con le amiche. Vedrai che il tipo giusto per te è proprio dietro l’angolo. Ricorda solo di non cercarlo tra i colleghi perchè, se finisce male, le cose possono diventare strane. Fammi sapere!

Risposta alternativa

Cara Stacanovista incauta,

non ho sottomano il dosaggio dei lassativi ma puoi sempre procedere per gradi: un paio di gocce oggi, 3-4 domani e avanti così per un mesetto. Vedrai che gli passa la voglia!
Ah.. i libri della Hoover li ho letti tutti… hai ragione, sono fantastici!

 

No Comments

Dimmi cosa ne pensi

Membro della Internet Defense League

NEWSLETTER

Ricevi via e-mail gli aggiornamenti

CATEGORIE

I VOSTRI PREFERITI

Viaggiatori nel tempo e Christmas planner

TAG CLOUD

Informazioni su questo sito

Questo può essere un buon posto per presentare te stesso ed il tuo sito o per includere alcuni crediti.

×
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: